Carlo Presotto

Presentazione

Dopo gli esordi nell'ambito del teatro animazione entra nella Piccionaia nel 1982 ed inizia l'apprendistato della maschera con Titino Carrara.

Dopo numerose tournées di Commedia dell'arte in tutto il mondo (Londra Queen Elzabeth Hall 1986, Tokyio Shibuya Seibu 1988), nel 1990 realizza il progetto di ricerca teatrale "La necessità di un tempo inutile". Collabora con artisti che frequentano il pubblico dei ragazzi nell'ambito della loro ricerca sui linguaggi teatrali (Marco Baliani, Giacomo Verde) come attore e come drammaturgo.

Tra i suoi testi teatrali: Le Stagioni di Giacomo (1999 con Mario Rigoni Stern), La storia di una Gabbianella e del Gatto (1997 con Luis Sepúlveda). Nel 1996 partecipa come interprete al progetto "I Porti del Mediterraneo" con 23 attori di diversi paesi.

Premio Eti Stregagatto 2003-2004 per il progetto teatrale su Andrea Palladio. 

Nel 2008 dirige "Viaggio naufragio e nozze di Ferdinando Principe di Napoli", per la I° edizione del Napoli Teatro Festival Italia.

Dal 2010 si occupa dei temi della sostenibilità ambientale con gli spettacoli "La Danza delle Api", "L'Acqua invisibile" e "Vita Segreta degli oggetti".

Dal 2011 sviluppa il progetto di radioguide teatrali "Silent Play". 

Dal 2012 coordina i Tessitori di Voce, lettori volontari in contesti di cura in Veneto e Lombardia.

E’ stato diretto come attore da Orazio Costa Giovangigli, Marco Baliani, Mauro Maggioni, Giancarlo Marinelli, Pippo Del Bono, Babilonia teatri (Enrico Castellani e Valeria Raimondi)

Sviluppa una particolare cifra stilistica in cui il lavoro di attore elaborato alla scuola della commedia dell'arte si fonde con l'utilizzo del video e dei dispositivi di radioguida in una forma di digital storytelling, costituendo un percorso originale all'interno del fenomeno del teatro di narrazione italiano.

Dati professionali

Si propone per: Attore/attrice